artrosi anca

L’artrosi della testa femorale spesso è la causa d’intervento con  protesi d’anca ove a essere interessata è l’articolazione coxo-femorale (tra femore e osso del bacino ). Il bacino di utenza riguarda per lo più persone con età superiore a 50 anni.. I sintomi principali possono essere da un fastidio fino ad arrivare a provare forte dolore che porta ad una limitazione funzionale. Inizialmente quando il dolore ancora è sopportabile si può intervenire con trattamento farmacologico e contemporaneamente con trattamento fisioterapico.  Parte importante nel secondo intervento, oltre ad applicazioni strumentali quali tens, ionoforesi e ultrasuoni che servono a togliere infiammo e dolore, sono tutti quegli esercizi in scarico e non che verrano fatti eseguire al paziente. E’ importante che venga mantenuto un buon range articolare, specie in abduzione dove si ha una maggiore limitazione. Quindi intervenire anche con esercizi di streching sui muscoli che vengono ad essere compromessi in tale patologia, a partire dal piccolo, medio e grande gluteo e gli adduttori  principalmente;  andando a rinforzare i muscoli posteriori della coscia (semimembranoso, semitendinoso e bicipite femorale ) e anteriori (quadricipite).


Questa voce è stata pubblicata in Artrosi. Contrassegna il permalink.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>